lunedì 16 aprile 2012

Cartoni animati #15

Buongiorno amici e amiche..Com'è li da voi? Qui sembra essere tornato un pò il sole, ma han dato pioggia nei prossimi giorni quindi gioisco proprio poco..
Oggi vi propongo un altro dei cartoni che non riesco a guardare da un pò di tempo...
Titolo: Bambi. Titolo originale: Bambi. Anno: 1942 Regia: David Dodd Hand, James Algar, Bill Roberts, Norman Wright, Sam Armstrong, Paul Satterfield, Graham Heid. Casa di produzione: Walt Disney Productions. Musica: Frank Churchill, Edward Plumb.

Bambi è un cerbiatto figlio del principe della foresta. Da piccolo conosce Tamburino, un coniglietto, e la moffetta Fiore (che però Tamburino chiama puzzola), con i quali stringe una forte amicizia.  Un giorno la madre lo conduce nella prateria, dove però, dopo aver conosciuto una piccola cerbiatta di nome  Faline, vengono attaccati dai cacciatori e sono costretti a fuggire. L'inverno passa lento ed il cibo scarseggia, Bambi e la mamma sono quindi costretti ad avventurarsi di nuovo nella prateria in cerca di qualcosa da mangiare. La mamma si accorge dei cacciatori e gli dice di fuggire. Una volta in salvo incontra il padre che lo informa della morte della madre (E qui Peggy Lyu inizia a piangere senza riuscire a smettere...penso che se lo riguardassi piangerei ancora!). Giunta la primavera Bambi è ormai un giovane adulto e ritrova Tamburino e Fiore, entrambi alle prese con l'amore. Bambi incontra nuovamente Faline e se ne innamora. Ma per conquistarla deve battersi con un cervo contendente e vince. Qualche mese dopo Bambi viene svegliato dall'odore di fumo. Scopre quindi che i cacciatori sono tornati ed il fuoco si è propagato dai loro accampamenti.  Il padre di Bambi lo invita a nascondersi nella foresta insieme a lui, ma Bambi decide di andare a cercare Faline, che nel frattempo svegliatasi da sola è andato a cercarlo. La battuta di caccia inizia mentre loro sono ancora divisi. Bambi riesce a salvare Faline quando lei è circondata dai cani, ma viene ferito ad un fianco dai cacciatori che gli sparano (e qui Peggy Lyu piangeva disperata convinta che anche Bambi sarebbe morto). Nel frattempo l'incendio si sta propagando sempre più e Bambi viene spronato dal padre ad alzarsi e scappare dal fuoco. Per salvarsi si gettano nella cascata che li porterà diritti da Faline, Tamburello e Fiore. La primavera seguente nascono i due figli di Faline e Bambi, il quale è il nuovo principe della foresta.
Il film è bello, insegna in parte le dinamiche della natura ed insegna anche a essere amici di chi è diverso da noi: non è infatti normale che un cerbiatto, un coniglio e una puzzola siano amici, ok che è un cartone ma credo che sia proprio un'allegoria per rappresentare l'amicizia e l'accettazione di chi è "diverso" da noi.
Il film è tratto dal romanzo del 1923 "Bambi,la vita di un capriolo" dell'austriaco Felix Salten. Come potete intuire dal titolo, nel romanzo Bambi è un capriolo, non un cerbiatto dalla coda bianca, ma quest'ultimo è una specie molto più conosciuta in America, mentre il capriolo è un animale europeo. Per questo motivo i produttori Disney hanno deciso il cambio di specie nel cartone.



Ed ora un pò di video:

2 commenti:

MammaTogata ha detto...

penso che sia uno dei cartoni più commoventi della storia!
è tanti anni che non lo rivedo!
mi sa che dovrò rispolverarlo e guardando con la Tata (sempre che non si emozioni troppo...piange sempre quando vede i 7 nani che piangono per la morte di Biancaneve)

*La Creatività di Anna * Anna's Creative Style* ha detto...

bellissimooo <3... e anche tristissimo U_U'