venerdì 4 novembre 2011

Sale d'attesa e.....attesa part 2: l'incubo ritorna!

 Sembra che io e Maritino quando si tratta di fila alla cassa, alla posta o da qualunque altra parte abbiamo una sfortuna nera. Stamattina ci siamo alzati alle 5....sì, avete capito bene, alle 5, per andare a fare le analisi del sangue in ospedale. Tra vestizione, colazione e viaggio siamo arrivati davanti al cancello dell'ospedale alle 5.45 e già c'era un signore in auto che aspettava. Attendiamo in auto al calduccio e nel frattempo arrivano altre due auto. Ne arriva un'altra, il conducente "scarica" la moglie davanti al cancello e guarda noi altri che aspettiamo nelle auto... Nel frattempo il marito gira per tipo 5 minuti per il parcheggio semi vuoto non capendo da dove deve uscire (forse da dove sei entrato?). I tre delle auto decidono che la signora rischia di fregare il posto a quelli che son li da mezz'ora dunque scendono dalle auto (noi compresi) e tutti insieme aspettiamo davanti al cancello.. e li iniziano le solite ciacole (chiacchiere) da sala d'attesa. La signora subito mette in chiaro le cose "Prima son mi e poi tutti i altri." (prima ci sono io e poi gli altri). E certo cara signora, hai proprio capito tutto. Il signore che era arrivato per prima dice "prima sono arrivato io, poi i due giovani, poi il signore col cappotto blu, poi il signore con gli occhiali e POI LEI:". Attendo l'apocalisse.."Ah bon bon" risponde la signora, che è l'equivalente di un ok. Menomale, già temevo urla e sangue alle 6.15 di mattina! Nel frattempo il marito della signora che non è ancora riuscito ad uscire dal parcheggio informa la signora che può entrare dal pronto soccorso perchè vede gente che sta andado la (forse i medici e gli infermieri che ci devono lavorare?). L'uomo viene ovviamente zittito dai presenti, nonchè dalla moglie. Bene, dopo un pò di attesa inizia a piovere e ci fanno entrare per non farci bagnare, nel frattempo la fila aumenta, nessuno sa più in che posto era. Tutti ammassati intorno alla macchinetta che eroga i biglietti e la prima sono io perchè nel frattempo l'altro signore è sparito. "Non prende il biglietto?" "E' spento, apre alle 7".. ogni minuti qualcuno diceva "manca 20", "6.41", "6.45", "manca 5"..."Dai provi a vedere se funziona" "E' spenta, si sente quanodo si accende" "Ma lei provi!". Ci provo e niente, ovviamente. La coda si allunga. Sembriamo un gruppo di fedeli attorno alla statua della Madonna. Spunta un uomo e prova a premere il bottone per prendere il numero, dopo aver superato tutta la massa. "Ehi, siamo tutti in fila che aspettiamo" dice un signore "Ma devo prendere il numero" Ribatte lui. "Siamo in fila per prendere il numero, aspetti il suo turno".  Poi da lontano spunta un altro signore "Ma avete provato a vedere se funziona?". No! Stiamo tutti qui in adorazione della macchinetta eroga biglietti! Certo che sì... Finalmente la macchinetta funziona! Prendo due biglietti, uno per me e uno per Maritino ovviamente e la gente va in panico. "Perchè hanno preso due numeri?". Beh siamo in due, siamo anche sposati ma non abbiamo la comunione del sangue..
Lo sportello apre alle 7.30. Ancora una lunga, lunghissima mezz'ora da attendere. Accanto a me si siede un signore e ....

Puzza da morire...di sporco e di...pipì... Dopo un pò mi accorgo che nel borsello ha un contenitore di urina, che per poco rovescia...non l'ha nemmeno messo in un sacchetto di nylon per non far sentire l'odore! Non ce la faccio, complice anche il fatto che stare seduta su una sedia di plastica mi fa male l'osso che mi son frantumata in longboard mi alzo e mi allontano dall'uomo. E' davvero insopportabile. Arrivano le 7.35 e un'impiegata esce per informarci che i server sono impallati e ci vorrà un pò per sistemarli. Ecco..ora si che si scatenerà l'apocalisse. La gente comincia a lamentarsi e a mugugnare. Sento un uomo urlare in fondo al corridoio "Non è possibile! A Napoli non è così! io sono qui dalle 7.30!" Ah ok, stai aspettando da 5 miseri minuti e fai tutta sta scena?
Intorno alle 7.50 mi si avvicina una signora, giovane eh, credo che non avesse nemmeno 40 anni, accanto a lei un bambino fastidiosissimo che gioca pericolosamente lanciando in aria l'ombrello. 
"Mi scusi, lei ha uno dei primi numeri?"
Io:"Si" e mi giro dall'altra parte.
Lei"Non è che mi farebbe passare? Sa, mio figlio ha l'epilessia". Io dovrei farti passare perchè tuo figlio ha l'epilessia? 
Io:"No signora. Mio marito è già in ritardo per il lavoro."
Lei"Ma io gli devo dare la medicina alle 8"
Io"No signora, ed in ogni caso io perderei il mio numero se la facessi passare"
Lei"Ma no, vengo con lei!"
Io"No signora, non è l'unica che aspetta. Tanto il suo numero è alto, fa in tempo a dare la medicina a suo figlio."
Vabbè, poi mi ha indicata e sp#######a con tutte le sue amiche perchè io sono una donna crudele che non l'ha fatta passare e lei aspetta dalle 7.30. E tutti gli altri anche anziani che aspettano il loro turno sono tutti stupidi? E poi io non mi sono alzata alle 5 per lasciare il mio posto a una che può anche avermi detto una bugia riguardo al figlio..Tant'è che alle 8.30 era ancora li senza dare la medicina al figlio.. 
Arrivano le 9, ed esce di nuovo l'impiegata che ci informa che il server è bloccato a livello regionale e dunque oggi non si faranno esami di alcun genere... Evviva! Ci siamo alzati alle 5, abbiamo sopportato puzza e gente assurda per niente... allora abbiamo proprio sfortuna!


4 commenti:

Nikita ha detto...

ma che bella giornatina, ce ne fossero di mattinate così, quasi quasi ti invidio ihihihihih , avvisami la prossima volta vengo anch'io. Baci.

Peggy Lyu ha detto...

Ciao Nikita! Spero non ti offendi se ho pubblicato solo un commento visto che erano doppi..
Comunque si, proprio una mattinata tremenda..Appena Maritino avrà di nuovo la mattina libera riproveremo... e speriamo vada meglio! un abbraccio

Azzurra ha detto...

ahaha... la conosco questa sensazione!!! e poi alla fine ti chiedi se, come nel truman show, non ti stiano semplicemente prendendo in giro, perchè pensare che sia tutto reale è forse ancor peggio!!!

Azzurra

Peggy Lyu ha detto...

eh in effetti per un momento ero tentata di cercare le telecaamere...
grazie della visita Azzurra!