mercoledì 7 dicembre 2011

I film della mia vita #8

Buon mercoledì! Anche questa settimana è arrivato l'appuntamento con i film..Oggi parlerò di ben tre film (due sono sequel del primo)..quindi..iniziamo!
Il primo dei film in questione è del 1989, diretto da Joe Johnston.
"Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi", titolo originale "Honey, I shrunk the kids".
Il professor Wayne Szalinski (Rick Moranis), eccentrico inventore, ha inventato una macchina che può rimpicciolire gli oggetti. Mentre si trova ad una riunione di lavoro, i figli dei vicini, Little Ross e Ron, lanciano una palla da tennis che finisce nella soffitta dove è custodita la nuova invenzione di Szalinski e la fa attivare. I due, saliti in soffitta con i figli di Szalinski, Amy e Nick, vengono colpiti dal raggio rimpicciolente e si miniaturizzano. Quando Wayne torna a casa e vede i vetri rotti sul pavimento, spazza via tutto, compresi i ragazzi e butta tutto nelle immondizie. Per fortuna i quattro riescono ad uscire ma si ritrovano a vagare per l'immenso (per loro) giardino, dovendo affrontare mille pericoli e peripezie che l'ambiente offre. Api, l'irrigatore del prato, formiche, tutto formato gigante. Per fortuna riescono a raggiungere casa, rischiando di venir calpestati dai genitori che nel frattempo sembrano aver capito cosa è successo e li stanno cercando in giardino. Finalmente trovati i suoi figli e quelli dei vicini, Wayne ripara la macchina restringitrice e ne inverte il processo, facendo tornare i ragazzi "a grandezza naturale".


Nel 1992 ecco il sequel "Tesoro mi si è allargato il ragazzino", titolo originale "Honey,I blew up the kid" diretto da Randal Kleiser.

La famiglia Szalinski si è allargata, con l'arrivo del piccolo Adam. Diane accompagna Amy al college, cosi Wayne porta Nick e Adam con sè al laboratorio,dove sta lavorando alla sua nuova invenzione:una macchina che ingrandisce le cose, che esperimenta sul coniglio di peluche di Adam. Una volta a casa, Adam inizia a crescere a dismisura e Wayne capisce che è colpa del coniglio di pezza. Diane e Wayne si precipitano dunque al laboratorio per cercare la vecchia macchina restringitrice, ma nel frattempo Adam è diventato alto tre metri e fugge da casa, portando con sè nel marsupio il fratello Nick e la babysitter Mandy. I coniugi Szalinski vanno dunque alla ricerca del figlio gigante, perseguitato pure dal direttore del progetto, il signor Hendrickson, nemico di Wayne, e viene coinvolto pure l'esercito.  Raggiunta Las Vegas, la preoccupazione di Wayne aumenta, perchè le luci possono farlo crescere ancora, allora Diana si fa ingrandire, per poi tranquillizzare Adam, terrorizzare Hendrickson e farsi rimpicciolire insieme al figlio. Si sono però dimenticati di Nick e Mandy, ancora nel marsupio che torneranno a dimensioni normali una volta a casa.



Nel 1997 l'ultimo episodio della saga (ok, non è una saga, ma la parole da enfasi non trovate?):"Tesoro, ci siamo ristretti anche noi", titolo originale "Honey, we shrunk ourselves", regia di Dean Cundey.

Wayne Szalinski è ormai il proprietario di una sua azienda di ricerca scientifica. Quando la moglie Diana e quella di suo fratello Gordon decidono di andare in vacanza insieme, sarà compito dei due fratelli prendersi cura di casa e figli, concedendosi però alcuni esperimenti scientifici che rimpicciolirà tutti loro quando Diane e la cognata torneranno a casa inaspettatamente perchè si son dimenticate qualcosa.
Li avete visti? Io ho visto e rivisto i primi due, del terzo non conoscevo l'esistenza fino a pochi giorni fa, e dunque non l'ho visto..dovrò rimediare...
Ora vado a fare l'albero di Natale!

2 commenti:

MammaTogata ha detto...

Di questi tre credo di aver visto solo il primo...in un'epoca in cui potevo ancora defirmi "ragazza" :)

davide zugna ha detto...

l'attore secondo me è lo stesso di quel film del papero caduto sulla terra... i film anni 80 son troppo belli... uno su tutti, a casa mia, ritorno al futuro ma, ci sono tantissimi altri bei film che poi, per noi quasi entrati neglia anta ci fan ricordare la nostra spensierata gioventù!!!