lunedì 31 ottobre 2011

Qualcuno mi vuole (poco) bene....


In questi due giorni mi sono successi due episodi che avrebbero potuto farmi davvero tanto male...
Ieri sera io e Maritino siamo andati a cena fuori nella pizzeria che frequentiamo  abitualmente. Ho ordinato la pizza chiedendo che non vi fosse messo il formaggio. Arrivano le pizze e mangio il primo pezzetto. Tutto bene. Taglio un secondo pezzo, e masticando mi accorgo che c'è qualcosa di molto morbido dentro, e mi rendo conto che è FORMAGGIO. Sapete già che sono allergica al latte, dunque quel formaggio per me sarebbe potuto essere fatale, o comunque farmi stale molto ma molto male. Sono stata costretta a sputare il boccone nel tovagliolo, accompagnata dallo sguardo (giustamente) indignato e schifato dei vicini di tavolo, che poi hanno capito la situazione appena l'ho esposta alla cameriera che gentilissima mi ha fatto rifare la pizza in tempi record. Per fortuna l'aver tenuto in bocca in bocca il formaggio non mi ha causato danni, certo è che mi sono presa proprio un bello spavento.
Oggi invece situazione diversa, e stavolta mi sono fatta male. Stamattina io e Maritino abbiamo aprofittato del ponte e della bella giornata per farci una "passeggiata" lungo il lungomare di Grado con il longboard. Molto bello ma molto faticoso, anche perchè per stare dietro a mio Marito ho dovuto proprio stringere i denti.  Bella giornata, famiglie di tedeschi ed austriaci in vacanza, gente con i cani a passeggio in spiaggia, abbiamo pure visto un nostrano Cesar Millan che dava lezioni di educazione canina in riva al mare. Tutto bene, finchè tornando indietro lungo la diga mi si parano davanti tre ragazzine a braccetto, tutte camicie a quadretti, pantaloni stretti e scarpe che nemmeno mio nonno metteva (ma ora sembrano andare così di moda...bah..) che si guardano intorno per vedere se la gente le guardava.. Capisco immediatamente che queste sono tre svampite e rallento, comincio a girare un pò verso sinistra, dove ci sono pure gli scogli, e una di loro mi vede e mi guarda come se fossi un alieno, mi guardano pure le altre due con una faccia da schiaffi ed io penso "beh, si sposteranno ora che mi hanno vista!"....ed invece NO! L'oca numero 1 mi guarda dritta negli occhi e continua nel suo incedere da Adelina insieme a Guendalina Bla Bla ed allo zio Reginaldo (cit. Gli Aristogatti) e non si spostano. Allora decido di aggirarle girando verso sinistra. Poi non so cosa è successo. So che mi sono passate di fianco a distanza molto ravvicinata, so che ho visto gli scogli dritti davanti a me, e poi mentre volevo raddrizzare il longboard per continuare la mia "corsa" (tra virgolette perchè non andavo affatto veloce) ho sentito la tavola scivolarmi da sotto i piedi e mi sono sentita volare per aria. Per fortuna ho avuto l'istinto di tenere la testa su, e sono caduta...con il sedere per terra. Contro il marmo. Ho visto un signore venire verso di me ed il longboard puntare verso gli scogli. "NOOOOO!". Il mio urlo disperato non è servito a fermarlo e la mia povera tavola si è schiantata a terra colpendo gli scogli..ma per fortuna non dalla parte del disegno! Il gentile signore mi ha aiutata a rialzarmi, ha recuperato il mio longboard e nel porgermelo mi ha detto "Questo è meglio lasciarlo ai bambini". Avrei voluto spaccarglielo in faccia... Vabbè... Ora sono tutta dolorante..e mi aspetta una serata lontano da casa ad una festa danzereccia..ovviamente io me ne starò quieta sui divanetti.
Qualcuno mi vuole davvero (poco) bene!

2 commenti:

MammaTogata ha detto...

Oh mamma!
Secondo me qualcuno da lassù ti vuole invece MOLTO BENE perchè in entrambi i casi sei riuscita a cavartela!

Peggy Lyu ha detto...

Credo tu abbia assolutamente ragione..ma quando in tre giorni ti capita terremoto, pizza killer e caduta rovinosa sul marmo (e non ti dico quanto male mi fa ancora) pensi che ci sia un folletto dispettoso che ti segue.. =)
Però in effetti sono stata fortunata, perchè sia per la pizza sia per la caduta avrei potuto avere conseguenze irreversibili..o comunque gravi