giovedì 28 giugno 2012

Chi non lavora..non fa l'amore....

Riprendo questa canzone di Celentano per introdurre un nuovo argomento al mio blog. Non vi ho mai raccontato le mie avventure avute durante la ricerca di un lavoro e visto che ieri ne ho avuta una interessante, ho deciso di raccontarvela.
Qualche giorno fa ho inviato via mail un curriculum in risposta ad un annuncio di lavoro che mi interessava. L'altro ieri mi chiama un ufficio interinale e mi da appuntamento per ieri nella sede dell'ufficio. Con una minima speranza (minima perchè arrivata a questo punto mi aspetto una delusione piuttosto che un successo) prendo l'auto, che sembrava un forno ad energia nucleare visto il caldo e mi reco presso il luogo dell'appuntamento. Puntuale come un orologio entro nell'ufficio dove ad "accogliermi" c'è una ragazza giovane che mi dice di compilare il modulo di iscrizione all'ufficio interinale, al quale non mi ero mai iscritta perchè troppo lontano dalla mia città, e mi fa accomodare ad un tavolo con altre due persone. Compilo velocemente il modulo, tralasciando alcune parti in cui chiedevano cose troppo personali, tipo chi fosse  mio marito, la sua data di nascita, il suo lavoro (ma che te frega?) e tento di consegnarlo. "Aspetti un attimo, tra 5 minuti sono da lei". Mi siedo e passano 45 minuti, durante i quali sono costretta ad assistere al colloquio di un signore che avviene al bancone davanti a me...alla faccia della privacy. Ora so più io di lui che sua moglie. Finalmente è il mio turno. Fotocopiano i  miei documenti, leggono il modulo, vi allegano il curriculum, leggono di nuovo il curriculum e mi chiedono quello che hanno già letto su modulo e curriculum..utile. Sono lì già da un'ora ormai e quando spazientita chiedo del lavoro in questione la risposta della ragazza è " L'annuncio era per persone appartenenti alle categoria protette, tipo gli handicappati, e lei non lo è".
Quindi tutto questo solo per farmi iscrivere al loro ufficio? Quanti soldi prendono per ogni iscritto mi chiedo?  Io rispondo "Visto che lo sapevate già non serviva chiamarmi." "Eh ma se ci sono altre proposte ti chiamiamo." dice la ragazza con le guancie rosse. Forse non si aspettava una risposta del genere. Io ormai ero con i nervi in orbita e sono uscita da li salutando a malapena.
Che poi dovete sapere che io il dubbio già lo avevo. Giusto poche ore prima avevo scritto a Susan dicendole che mi puzzava sta faccenda del colloquio in un ufficio interinale, visto che li ho sempre fatti direttamente in ditta anche se il lavoro era tramite agenzia interinale. Lei è stata d'accordo con me e per il postulato "Peggy e Susan hanno sempre ragione" i fatti hanno dimostrato empiricamente che il postulato è corretto.
Ma io dico. Sai che sono disoccupata, i soldi non mi piovono dal cielo e muovere l'auto per me è un sacrificio. Ho sacrificato una visita a mia nonna per andare la visto che la benzina costa quel che costa e devo dosarne l'utilizzo, e tu mi fai venire a perdere tempo lì, già sapendo che non sono adatta a quel lavoro???
Sinceramente sono stufa di essere trattata così ai colloqui, nelle agenzie interinali poi è ancora peggio. Chi cerca lavoro è considerato quasi spazzatura. Io non chiedo molto. Non voglio guadagni stratosferici. Voglio solo un lavoro onesto e dignitoso, che mi permetta di mantenermi e vivere in serenità la mia vita. Ed è frustrante ormai il modo in cui vengo trattata ai colloqui.
Spero di raccontarvi presto aneddoti più felici, ma la vedo dura..

4 commenti:

suz_stars ha detto...

già,l'avevo detto io che quella proposta puzzava!
sarebbe bastata un pò di onestà:"venga nel nostro ufficio a iscriversi così controlliamo se c'è qualche proposta"

...ma la notte no! ha detto...

Su Peggylyu! Fatti forza: se già stata bravissima a far presente la loro stronzaggine senza incavolarti troppo... io gli avrei stampato un casino più ignorante... so buona e cara, ma se mi fai arrabbiare...
Cmq è vergognoso: con questo crisi lavorativi speculare anche sulla pelle di chi cerca!

MammaTogata ha detto...

E' una vergogna davvero...dove andremo a finire?
Ormai manca completamente il rispetto per le persone.
Mi dispiace cara, spero che presto arrivi una chanche anche per te.

Peggy Lyu ha detto...

@tutte:grazie per il vostro sostegno!

@Malanotteno: diciamo che sono rimasta così spiazzata che non sono riuscita a far uscire il demonio che è in me =) perchè pure io quando mi arrabbio lo faccio sul serio..è stata una lunga lotta per raggiungere l'autocontrollo..