lunedì 10 novembre 2014

Le mie recensioni episodio 9: La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker

Tempo fa mia zia 2 mi ha detto "Fatti prestare dalla zia 1 il libro che ha prestato a me mesi fa!". E così ho fatto. Solo che quando ho visto di che libro si trattava ero pò scettica ecco... Perchè? Perchè ammetto che mi sono lasciata convincere dai pregiudizi. Un libro che trovo in vendita al supermercato non può essere chissà che bello no? Ed invece ho dovuto ricredermi. Di che libro parlo? Ora ve lo dico:
"La verità sul caso Harry Quebert" è un giallo ambientato per lo più nella città di fantasia di nome Aurora nel New Hampshire. I fatti si svolgono nel 2008, ma l'autore ricorre spesso a flashback principalmente nel 1975 quando fu commesso l'omicidio della quindicenne Nola Kellergan.
Il libro si apre a New York nella primavera del 2008. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, è alle prese con il classico "blocco dello scrittore" e decide di andare ad Aurora a trovare il vecchio professore ed amico Harry Quebert. Quì scopre curiosando dove non deve che Harry trent'anni prima aveva avuto una relazione con una quindicenne poi scomparsa: Nola Kellergan.
Una volta tornato a New York, Harry gli telefona per informarlo che  hanno trovato il cadavere di Nola nel suo giardino e che lui è stato arrestato con l'accusa di essere proprio lui l'assassino. Marcus si precipita quindi ad Aurora, convinto dell'innocenza dell'amico, il cui libro più famoso si scopre raccontare la storia d'amore tra Harry e Nola e viene quindi ritirato dal mercato. Marcus inizia ad indagare sulla faccenda, scoperchiando un vero e proprio vaso di Pandora e mettendo a repentaglio l'amicizia tra lui e Harry. Tra colpi di scena, incendi, liti e confessioni straordinarie, si scoprirà che l'assassino di Nola era proprio insospettabile.

LE MIE IMPRESSIONI:
E' un libro che si fa leggere. Definitivamente. E' scritto davvero bene ed è scorrevolissimo. Chiedete pure a Maritino quante volte la sera mi ha trovata addormentata sulle pagine di questo libro perchè non volevo smettere di leggere! Numerosissimi i colpi di scena e fino alla fine non si sa chi è il vero assassino di Nola Kellergan. Davvero. Io puntavo su una persona per poi scoprire che era l'unica sulla quale non ci potrebbero essere sospetti!
Se ne avete l'occasione, leggetelo!





2 commenti:

Susan Moretto ha detto...

e visto che ne farano il film incrociamo le dita!

Peggy Lyu ha detto...

@Susan: diretto da Ron Howard!!! Devo propormi per avere una parte nel film!